Cavalli

Quando pensiamo di poter avere a che fare con i cavalli spesso pensiamo a maneggi o comunque scuderie più o meno organizzate con servizi di campo per l'equitazione dove poterli montare o al limite poterli toccare, strigliare, ecc..Oppure pensiamo al cavallo come un animale maestoso e pronto a sfrecciare in mezzo alle praterie o come Pegaso delle fantasie dei bambini o Furia o Spirit o Seabiscuit...
Il cavallo nella realtà è una preda, un animale schivo e curioso al tempo stesso, ma, se noi rinunciamo a volerlo "avere" in qualche modo e rispettiamo la sua libertà di tenersi a distanza, sicuramente in poco tempo egli cercherà di conoscerci meglio e probabilmente entrerà spontaneamente in relazione con noi.
Il nostro intento è quello di offrire ai cavalli, che qui vivono in branco e in libertà, ciò che semplicemente hanno diritto di avere (prati, ruscelli, fieno, biada e un riparo dalla neve o dalla pioggia) e alle persone che si avvicinano a loro il tesoro che questi animali donano a tutti: la possibilità semplicemente osservandoli di percepire il loro modo di comunicare, di relazionarsi tra loro e con noi, di scoprire quelle leggi che regolano il loro comportamento leggi che ritroviamo anche dentro di noi.
Qui è possibile osservare il cavallo fino a sentire il cavallo, senza nessun tipo di imposizione, né strumenti coercitivi o contenitivi, solo abbandonando le proprie convinzioni o credenze per lasciare spazio ad un sentire che si fa strada quando riusciamo a comunicare con loro.
La loro istintività risuona con la nostra ed evoca ricordi arcaici. Lavorare insieme su questo, in un momento gruppale di elaborazione, conduce all' acquisizione di scoperte e conoscenze personali profonde.
Conoscere così questi animali ci porta più facilmente anche a rispettarli perché quando davvero li abbiamo conosciuti non possiamo più fare diversamente. 

Esempio di una giornata di lavoro: 

Osservare il comportamento del cavallo libero nel suo ambiente che interagisce con altri cavalli o altri animali. 
Conoscenza di base dei comportamenti e linguaggio corporeo del cavallo 
Chiedere il permesso al cavallo di entrare nel suo mondo
Sono tutti uguali? Stessi comportamenti?Come ti senti ad avvicinarti ad un cavallo? 
Come si sente il cavallo quando ti avvicini a lui? 
Preda o predatore?Paura o attacco? 
"Toccare" il cavallo 
Fidarsi 
Ottenere la sua fiducia (join up) 
Stare con il cavallo 
Farsi "toccare" dal cavallo 
"Sentire" il cavallo

Ringraziare il cavallo  

Ulteriori informazioni:

Struttura e durata:   incontri di una giornata ripetibile max una seconda volta (se l'elaborazione delle tematiche istintuali personali non è arrivata a completamento) della durata di una giornata intera, dalle 9,30 alle 18,00

Numero partecipanti:    gruppi di max 10 persone 

A chi è rivolto:    adulti 

Conduttore:   Dr.ssa Francesca Toscani, medico psichiatra. 

Per info e costi:

Contattare
Anandalandia tel. 335 807 5186 email: anandalandia
Francesca Toscani email: toscani.francesca@libero.it